L’enigma dell’Europa: quali prospettive?

28 marzo

L’enigma dell’Europa: quali prospettive?

L’Europa è un enigma. Di fronte alla più forte crisi istituzionale, politica ed economica della

storia dell’Unione Europea il singolo cittadino ha difficoltà a comprendere l’effettiva convenienza

dell’essere in Europa. Negli ultimi anni è cresciuto lo scetticismo nei confronti di un progetto

evidentemente incompiuto, ma che ha al contempo garantito la pace e la democrazia nel Vecchio

Continente e che ha notevolmente facilitato la vita quotidiana dei cittadini europei. Non si può

però negare, tuttavia, che rispetto ai principi ideali dei padri fondatori l’attuale Unione Europea

si sia spesso allontanata da questi perdendo lo spirito originario e facendo prevalere la tutela

di interessi non sempre chiari e trasparenti. La distanza tra le istituzioni europei e i cittadini è

abissale tanto da porre una vera questione democratica. In vista delle imminenti elezioni del 22-

25 maggio il progetto europeo è così tornato al centro di riflessioni e analisi che riguardano le

ragioni stesse dell’Unione Europea. A trent’anni dall’approvazione nel Parlamento europeo del

progetto di Trattato dell’Unione Europea di Alberto Spinelli, il dibattito L’enigma dell’Europa,

quali prospettive? a cui parteciperanno Pier Virgilio Dastoli, già assistente parlamentare di Altiero

Spinelli e consigliere della Commissione Europea, Tonia Mastrobuoni, giornalista de La Stampa,

Roberto Santaniello, giornalista e docente di diritto e politiche dell’integrazione europea, e Maria

Marcella Rizzo, docente di Storia contemporanea all’Università del Salento, intende analizzare

quale debba essere il futuro dell’Istituzione dell’Unione Europea e quale ruolo può e deve avere

l’Italia per poter incidere nei processi decisionali di Bruxelles. Il dibattito si svolgerà venerdì 28

marzo alle ore 18,30, presso la sala della Fondazione Palmieri (ex Chiesa di San Sebastiano – Vico

dei Sotterranei, Lecce).

Programma

1. Pier Virgilio Dastoli, presidente del Consiglio italiano del Movimento Europeo (CIME)

2. Tonia Mastrobuoni, giornalista economica e corrispondente da Berlino de La Stampa

3. Roberto Santaniello, funzionario Europeo e direttore del Settore Relazioni Internazionali del

Comune di Milano

4. Maria Marcella Rizzo, docente all’Università del Salento, Libertà e Giustizia

Coordina Ubaldo Villani-Lubelli

Introduce Sen. Alberto Maritati.

Organizzatori:

(Ri)Generazione Politica

Libertà e Giustizia

Luogo:

presso la sala della Fondazione Palmieri (ex Chiesa di San Sebastiano – Vico dei Sotterranei,

Lecce)

Orario: ore 18

I relatori

Pier Virgilio Dastoli

Assistente di Altiero Spinelli alla Camera dei Deputati ed al Parlamento europeo dal 1977 al 1986.

E’ consigliere della Commissione Europea ed è attualmente distaccato presso la Presidenza della

Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome.

E’ membro del Comitato Centrale del Movimento Federalista Europeo, del Consiglio Nazionale

dell’Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa e del Direttivo

Internazionale del CIFE. https://www.spinelligroup.eu/people/pier-virgilio-dastoli

Roberto Santaniello

Funzionario della Unione Europea, lavora dal 1985 al Parlamento europeo. Presso la

Rappresentanza in Italia della Commissione europea ha svolto dal 1997 attività di informazione e

comunicazione pubblica. E’ giornalista e docente di diritto e politiche dell’integrazione europea

presso la III Università di Roma e autore di numerosi saggi ed articoli. Cura per la rivista “Il

Mulino” l’Agenda dell’Unione europea.

Tonia Mastrobuoni

Giornalista economica. Ha seguito come inviata speciale de La Stampa la crisi economica della

Grecia. Attualmente è corrispondente da Berlino per La Stampa.

Maria Marcella Rizzo, docente di Storia Contemporanea presso l’Università del Salento.

Autrice di numerose pubblicazioni, ha coordinato il Corso di Dottorato in Studi Storici, Geografici

e delle Relazioni internazionali dell’Ateneo ed è stata responsabile del Master europeo “European

Heritage, Digital Media and the Information Society” (EuroMACHS).

powered by Eng
©2019 Fondazione Palmieri, galleria d'arte, eventi culturali a Lecce