FESTIVAL DEL XVIII SECOLO

FESTIVAL DEL XVIII SECOLO

VIII EDIZIONE 2015

Serie primaverile

Comunicato stampa

Domenica 24 maggio 2015 – ore 19.30

LECCE – Chiesa di San Sebastiano

L’ARTE DELLA VARIAZIONE DAI CLASSICI AI MODERNI

A cura di

Valeria Vetruccio

pianoforte

con musiche di:

G.F.Haendel                          Passacaglia in sol minore

F.Mendelssohn                     Variations sérieuses op.54

A.Rosenblatt                         Paganini variations

E.Wild                                   Seven virtuoso etudes on Gershwin

Appuntamento d’eccezione in collaborazione con Associazione Dimore Storiche Italiane – sezione Puglia e gemellato con la manifestazione Cortili Aperti 2015.

Il Festival del XVIII secolo giunto ormai alla ottava edizione, ideato da Corrado de Bernart e da lui coordinato con Maria Eugenia Congedo, è organizzato dall’ A.R.A.M. – Associazione Romana Amici della Musica e dal Conservatorio di Lecce, con vari partner in altre città ed in collaborazione con enti ed associazioni prestigiose. Per il Festival del XVIII Secolo appuntamento dal titolo L’ARTE DELLA VARIAZIONE: DAI CLASSICI AI MODERNI con protagonista la talentuosissima pianista salentina Valeria Vetruccio.

Il programma che proporrà affianca alla notissima Passacaglia con variazioni di Haendel, brano ben noto per le sue numerose versioni utilizzate in produzioni cinematografiche e televisive, le elegantissime e spumeggianti Variations Sérieuses di Felix Mendelssohn, composte nel 1841 per una raccolta di fondi per costruire a Bonn un monumento alla memoria di Beethoven. La seconda parte del programma comprende invece due autentici capolavori del repertorio moderno, brani di grandissimo pregio e di raro ascolto. Le impervie e travolgenti Paganini Variations del russo Alexander Rosenblatt sono autentico gioiello pianistico con interpolazioni che ammiccano al mondo del jazz. In ultimo un capolavoro di Earl Wild, pianista statunitense di grande fama nel periodo tra gli anni Quaranta e la fine degli anni Ottanta, il quale ha lasciato una discografia imponente oltre che numerose composizioni dal virtuosismo trascendentale. La Vetruccio presenta le scintillanti trascrizioni scritte da Wild su alcune delle più famose canzoni di George Gershwin, motivi entrati nell’immaginario collettivo da lungo tempo.

Valeria Vetruccio si è diplomata in pianoforte presso il Conservatorio “T.Schipa” di Lecce con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore, sotto la guida del Maestro Bruno V. Massaro. Si è in seguito perfezionata con i Maestri Aquiles Delle Vigne, Franco Scala e Riccardo Risaliti.All’età di 15 anni ha intrapreso un’attività concertistica che l’ha portata ad esibirsi nelle maggiori citta’ italiane. Dopo il suo debutto all’estero all’età di 17 anni presso la Wiener-Saal del Mozarteum di Salisburgo, ha tenuto concerti in vari paesi, tra cui Belgio, Austria, Francia, Spagna, Bulgaria, Polonia, Australia, Messico. Del 1999 è il suo debutto negli Stati Uniti, presso la Lang Recital Hall di New York. Nel 2002 si è inoltre esibita in Carnegie Hall. Ha suonato in qualità di solista con orchestre sinfoniche e da camera, tra cui, in Italia, l’Orchestra del Conservatorio “T.Schipa” di Lecce, l’Eurorchestra, l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, l’Orchestra da Camera “C.P.E.Bach”, l’Orchestra Sinfonica della Magna Grecia; negli USA, la Meadows Symphony Orchestra, la Meadows Chamber Orchestra, la Irving Symphony, la San Angelo Symphony; in America Latina con la Orquesta Filarmonica de Jalisco (Messico). Vincitrice di borsa di studio, si è laureata presso la Southern Methodist University di Dallas sotto la guida del Maestro Joaquin Achucarro. Sempre negli Stati Uniti si è inoltre perfezionata con i Maestri Gyorgy Sandor e Alfred Mouledous (già allievo di A. Cortot e W. Gieseking). Svolge attività concertistica sia da solista che come camerista.

Ingresso libero

Per info

Mob. 347 6636050/349 8422913

Email: festival18secolo@gmail.com

FB: Festival del XVIII Secolo

powered by Eng
©2019 Fondazione Palmieri, galleria d'arte, eventi culturali a Lecce